Background Image

VERONICA FERRETTI Art Promoter and Project Manager

Dopo aver studiato Storia dell’Arte presso la Facoltà di Lettere e Filosofia a Firenze con Mina Gregori e Carlo del Bravo e aver conseguito nello stesso anno della tesi, il 1997, anche il titolo di pubblicista iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Toscana, ho ampliato le mie conoscenze e competenze studiando economia al corso biennale M.B.A. (Master in Business Administration) con specializzazione in Art and Heritage Management presso l’European School of Economics (E.S.E.) di Lucca.

 

Dal 2000, oltre a continuare a studiare, ho iniziato la mia attività lavorativa collaborando in ricerche di mercato per quattro anni con il Centro Studi Turistici di Firenze con Ermanno Bonomi e Alessandro Tortelli. Dal 2003 al 2009 sono stata Direttrice Artistica della Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli dove mi sono occupata della gestione delle attività dell’Ente, ovvero: programmazione e coordinamento delle attività, catalogazione del patrimonio artistico, valorizzazione dello stesso mediante pubblicazioni scientifiche e organizzazioni di diverse mostre in Italia e all’estero (2011  Budapest e Lago Balaton; 2012 Stoccarda; 2013 mostra itinerante a Zichtau, Langenfeld, Colonia e Reutlingen in Germania; 2015 Pau in Francia); reperimento di risorse economiche e infine ho curato la comunicazione con le testate locali. Nell’ambito della ricerca ho pubblicato saggi con prefazioni a cura di Antonio Paolucci e di Cristina Acidini. Sono stata coordinatrice e relatrice a molti convegni (tengo a citare quello presso la Biblioteca degli Uffizi, assieme a Claudio di Benedetto, Bruno Santi, Antonio Paolucci, Eugenio Giani, Francesco Gurrieri). Sono stata relatrice al IX Forum Internazionale dell’UNESCO University and Heritage che si è svolto a Buenos Aires dall’11 al 15 ottobre 2004 sul tema “La gestión del patrimonio centralidad y en periferia” e l’anno seguente, sempre in qualità di relatrice, al X Forum UNESCO University and Heritage che si è svolto a Newcastle, in Inghilterra dall’ 11 al 16 aprile 2005 sul tema “Cultural Landscapes in the XXI Century”. Ho tenuto conferenze presso l’Università Unical di Cosenza e, dopo esser stata allieva al Master di primo livello in “Valorizzazione e Gestione in Rete dei Beni Culturali e Ambientali nell'area Mediterranea” presso la Facoltà di Architettura a Firenze, sono stata docente nello stesso corso assieme ai professori Nicola Assini, Giampaolo Boccaccini, all’Arch. Oreste Ruggiero e altri ancora. Ho collaborato nel 2006 con Tekne di Gilberto Algrandi alla mostra “Caravaggio e l’Europa” presso il Palazzo Reale di Milano curando la sezione documentaria della mostra di Roberto Longhi del 1951.

 

Nel 2008 ho conseguito l’abilitazione nell’insegnamento della Storia dell’Arte presso la SISS ed ho ottenuto incarichi annuali come supplente della materia nelle Scuole Medie Superiori delle province di Pistoia e Lucca. Nello stesso anno ho curato la mostra “Una firma in rosso: Guttuso è a Pontassieve” e in occasione dell’inaugurazione della Sala delle Colonne del Comune di Pontassieve intervenne anche l’allora Presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi. Nello stesso anno, sempre come curatrice, ho inaugurato la mostra “Luciano Minguzzi” presso la Sala d’Armi di Palazzo Vecchio e, pochi mesi dopo (il 15 febbraio 2009), sempre a mia cura e nella stessa sede ho celebrato, con una mostra antologica, il Maestro Jorio Vivarelli scomparso quattro mesi prima. Dopo la morte del Maestro Vivarelli ho continuato a lavorare presso la Fondazione in qualità di Responsabile delle Attività Culturali. Tengo molto a ricordare un lavoro che ho realizzato in questo periodo: il documentario “Il Futurismo a Firenze, 1909-1913!”, che si trova nel Museo del Novecento a Firenze. 

 

Nel 2010 ho iniziato a collaborare con la Fondazione Casa Buonarroti e nel 2012 sono stata assunta con la mansione di Responsabile delle Sezione didattiche del museo dove mi sono occupata della progettazione, realizzazione e coordinamento delle attività didattiche nei progetti “Le Chiavi della città” del Comune di Firenze, “MuseoBus” della Regione Toscana e «Classes Histoire des arts» dell’Istituto Francese. Ho ideato e promosso il “Concorso Buonarroti” per i ragazzi delle scuole medie superiori che oggi è alla sua quarta edizione.

 

Lo scorso anno, in riferimento alla competenza digitale richiesta nella Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006, ho partecipato ai seguenti corsi: Discipline artistiche e TIC Avanzato, conseguito presso  il Polo Formativo LUIS01200P, il 17/04/2015 e Discipline artistiche e TIC Base, conseguito presso il Polo Formativo LUIS01200P il 12/03/2015.

Utilizzo di applicazioni software per elaborazione testi e presentazioni. Utilizzo il computer anche per esercitazioni drill-andpractice e tutorial. Il 27 novembre 2015 veniva inaugurata, presso la sede della regione Toscana in Palazzo Panciatichi n.4, la mostra permanete denominata “Percorso storico sulla Toscana” e consiste in 14 pannelli nei quali si racconta la storia della civiltà toscana dall’epoca etrusca ad oggi